English versionEnglish
Inserisci la tua azienda

“La danza degli utopisti”, Un percorso espositivo per le strade di Seravezza

Mostre ed esposizioni a Seravezza


“La danza degli utopisti”, Un percorso espositivo per le strade di Seravezza

LA DANZA DEGLI UTOPISTI è il titolo della mostra che l’artista Emanuele Giannelli presenta dal 23 giugno al 31 agosto a Seravezza: un intervento site-specific che si sviluppa in otto diverse location fra l’area UNESCO di Palazzo Mediceo e il centro storico della città. L’esposizione è promossa da Fondazione Terre Medicee e Comune di Seravezza per il ciclo “Scultura a Seravezza” che si apre quest’anno ed offre a Giannelli la possibilità di misurarsi – per la prima volta – con un tessuto urbano fortemente caratterizzato. A cura del critico Enea Chersicola. Inaugurazione venerdì 23 giugno alle ore 18 a Palazzo Mediceo.

 

Con questa mostra Giannelli aggiunge un nuovo capitolo al suo originale studio sull’umanità contemporanea, sulle distorsioni che i nuovi media, la pubblicità, l’immagine, la cronaca, il consumo seriale, l’apparenza producono sul nostro modo di relazionarci con il mondo e con gli altri. Non un giudizio, quello dell’artista, ma un invito a riflettere e interrogarsi, per trovare in noi stessi le risposte. La sua ricerca si concentra sul corpo umano, con tecniche e materiali della tradizione chiamati ad evocare mondi alieni e futuristici grazie anche al recupero e all’utilizzo di elementi di scarto industriali e cibernetici.

 

Quando: fino al 31/08/2017

Dove: Fondazione Terre Medice - Viale L. Amadei, 230 (già Via del Palazzo, 358) - Teatro Scuderie Granduca, Seravezza

Orario: 18,00 - 00.00


Condividi: Invia ad un amico Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Vedi tutti gli eventi

Invia ad un amico

Il tuo nome:
Il tuo indirizzo e-mail:
Indirizzo e-mail del tuo amico:
Messaggio (opzionale):
 

Questa pagina è stata visitata 1100 volte


La redazione di ALucca.com si solleva da ogni responsabilità, le manifestazioni possono talvolta subire dei cambiamenti che non dipendono dalla nostra volontà. Si consiglia di verificare l'evento contattando direttamente gli enti organizzatori. La direzione non è responsabile di eventuali annullamenti o spostamento delle date dei singoli eventi.